Federazione Italiana Mercanti d'Arte

"Il tributo della moneta"

Cerchia di P.P. Rubens (1577-1640)

"Il tributo della moneta"
Maestro Fiammingo
Cerchia di P.P. Rubens (1577-1640)
Olio su tela
Epoca 1620/1640
Misure tela 201 x 136 cornice 224 x 158

Importante dipinto su tela di straordinario impatto scenico e di eccellente livello artistico, maestoso e affascinante in tutta la sua grandezza.
Lo spettatore è colpito dalla sequenza di figure che animano la scena con espressioni teatrali di incredibile realismo.
I volti dei protagonisti esprimono in maniera plateale il loro sentimento interiore, contrariato e inquisitorio nei confronti di Cristo che al centro del dipinto accoglie i loro sguardi con un atteggiamento rassicurante e sereno.
L'opera, raffigura l' Episodio del Vangelo secondo Matteo "Il Tributo della Moneta" e seppur con alcune varianti è una notevole copia coeva del celeberrimo dipinto di Peter Paul Rubens eseguito nel 1612, esposto al Fine Art Museum di San Francisco.
La famosa frase della celebre disputa tra Gesù ed i Farisei del Tempio, "Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio", divenuta poi un esempio di equità, è scritta in latino in basso a destra.
Il successo di questo capolavoro del grande Maestro di Anversa fu tale da impegnare la sua bottega e la cerchia di artisti Fiamminghi del suo entourage, a riprodurre il soggetto per soddisfare le richieste di importanti committenze ecclesiastiche e private. In questo caso le dimensioni dell'opera e le caratteristiche pittoriche di prim'ordine hanno impegnato l' autore in maniera ragguardevole ed è evidente che la sua originale collocazione sia stata in un ambiente di grande prestigio.
L'effetto a parete è davvero emozionante e provoca una sensazione di sgomento, tanto è forte l'insieme della composizione e la carica espressiva dei protagonisti.
Ogni figura infatti attira l'attenzione dello spettatore e si presta ad una attenta analisi per riuscire a cogliere lo stato d'animo dei personaggi descritti da un pittore di altissimo livello che non si limita alla copia ripetitiva ma si sbilancia in una interpretazione personale con uno stile preciso e di grande efficacia.

Le condizioni della tela sono molto buone
Lo trato pittorico è sano e privo di distacchi
Si notano dei ritocchi circoscritti allo sfondo scuro.
L' opera si presenta in ordine
La cornice a cassetta laccata e dorata è splendida ma non coeva.
Tributo Rubens contattaci
  indietro

Dipintiantichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria