Federazione Italiana Mercanti d'Arte

L'Angelo di Dio appare al Profeta Elia

fine del '600

L'Angelo di Dio appare al profeta Elia

Olio su tela
Fine del '600
Cornice scolpita e dorata
Misure tela 58 x 40
Misure cornice 70 x 53
Ottime condizioni

 Questa splendida tela di fine '600 raffigura l'episodio Biblico che vede l'apparizione dell'Angelo di Dio al profeta Elia nel Deserto. Elia è stanco, affamato ed assetato e mentre invoca la morte riceve la visita del Messaggero Divino che gli porta acqua e cibo. La scena è particolarmente affascinante: il vecchio profeta seduto esausto con la schiena appoggiata ad un'albero di ginepro e la mano sinistra a sorreggere il capo, osserva un magnifico angelo con le ali spiegate indicare la strada verso Dio. In alto a sinistra tra i rami del ginepro il Corvo porta una focaccia calda.

 La cromia del dipinto è davvero notevole con l'angelo sospeso che irradia luce. Sullo sfondo un paesaggio luminoso con il tramonto sul monte Oreb.

L'opera è in eccellenti condizioni già pulita e rintelata completa di una bella cornice antica scolpita e dorata


La Sacra Bibbia - Parola di Di0

1Re 19

1 Acab riferì a Gezabele ciò che Elia aveva fatto e che aveva ucciso di spada tutti i profeti.  2 Gezabele inviò un messaggero a Elia per dirgli: «Gli dèi mi facciano questo e anche di peggio, se domani a quest'ora non avrò reso te come uno di quelli».        3 Elia, impaurito, si alzò e se ne andò per salvarsi. Giunse a Bersabea di Giuda. Là fece sostare il suo ragazzo.   4 Egli si inoltrò nel deserto una giornata di cammino e andò a sedersi sotto un ginepro. Desideroso di morire, disse: «Ora basta, Signore! Prendi la mia vita, perché io non sono migliore dei miei padri».   5 Si coricò e si addormentò sotto il ginepro. Allora, ecco un angelo lo toccò e gli disse: «Alzati e mangia!».   6 Egli guardò e vide vicino alla sua testa una focaccia cotta su pietre roventi e un orcio d'acqua. Mangiò e bevve, quindi tornò a coricarsi.  7 Venne di nuovo l'angelo del Signore, lo toccò e gli disse: «Su mangia, perché è troppo lungo per te il cammino».   8 Si alzò, mangiò e bevve. Con la forza datagli da quel cibo, camminò per quaranta giorni e quaranta notti fino al monte di Dio, l'Oreb.

Elia e l'Angelo di Dio contattaci
  indietro

Dipintiantichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria