Federazione Italiana Mercanti d'Arte CINOA: confederation of Art & Antique dealer associations

Paesaggio con rovine , ponte, torrente e pescatori

Bartolomeo Pedon (Venezia 1655 - 1732)

Descrizione Dettagliata

Bartolomeo Pedon (Venezia 1665 -1732)
Paesaggio con rovine, ponte, torrente e pescatori

Olio su tela
Cornice coeva
Misure tela 93 x 136 cornice 110 x 152

Il dipinto è in splendide condizioni

Questo grande e magnifico paesaggio è un'opera da attribuire alla produzione del poliedrico Maestro Bartolomeo Pedon, grande interprete del paesaggismo veneto tra la fine del '600 e gli inizi del '700 .

Le numerose opere eseguite nella sua celebre bottega spaziano in diverse interpretazioni del paesaggio. Vibranti marine e raffigurazioni di architetture,oltre a interessanti vedute Veneziane. Ma è con i fantastici paesaggi dell' entroterra veneta, ricchi di vegetazione tra colline e montagne, che il Pedon si distingue per le sue capacità pittoriche.

Il dipinto qui proposto infatti, si presenta nella veste più classica delle sue composizioni con tutte le sue caratteristiche.

La scena è sviluppata in modo da ottenere il massimo senso di profondità con una serie di soggetti in continua sequenza fino ad arrivare alle montagne sullo sfondo.

E' proprio qui che il Pedon sfodera il suo tipico repertorio di descrizioni pittoriche. Il torrente che scende con le acque vorticose, i pescatori in varie pose sotto un ponte e i ruderi di un tempio in cima a un colle. Notevole è la disposizione delle montagne con una chiara ricerca di effetto tridimensionale, peculiarità che contraddistingue le sue tele di grandi dimensioni.

E' un dipinto di alto livello, molto piacevole e decorativo che arreda con grande effetto di prestigio qualsiasi ambiente.

La tela è in condizioni eccellenti. Abbiamo preferito non restaurare la cornice coeva che si presenta con difetti tali da non pregiudicare l'insieme dell'opera.
dip.p40 contattaci
  indietro

Dipintiantichi

vedi galleria

Oggetti d'arte

vedi galleria

Mobili

vedi galleria